Forse non tutti ricorderanno questa scena, in cui il leggendario rag. Fantozzi, nelle vesti di presidente della assemblea dei condomini, esclamava:

‘Dichiaro aperta la seduta!’

fantozzicondminio

mentre fulmineamente indossava un elmetto bellico per proteggersi dalle brutali mazzate che i condomini istantaneamente incominciavano a darsi.. e come dimenticare l’amministratore scaraventato fuori dal balcone. Trovi il video qui.

Scherzi a parte, la convivenza tra condomini può a volte non essere affatto semplice. Tuttavia, seguendo questi tre semplici suggerimenti, è possibile instaurare degli ottimi rapporti con i condomini e fare in modo che la convivenza possa essere piacevole, a prescindere che sia il condominio dove hai deciso di abitare per solo qualche anno o per tutta la vita.

#1 La prima impressione

Non c’è una seconda occasione per fare una ottima prima impressione.

E la prima impressione è quella che conta davvero. Quando ti trasferisci in un nuovo condominio, appena possibile vai a presentarti. Scusati per gli eventuali rumori dovuti al trasloco, o per l’eventuale confusione ancora presente negli spazi comuni.

Se proprio vuoi iniziare con il piede giusto, potresti portare qualche fetta di torta ai vicini di pianerottolo. Oppure invitare i condomini che incontri di volta in volta per un veloce aperitivo nel tuo appartamento.

Molti declineranno con un sorriso, forse con un po’ di imbarazzo, ma di sicuro ricorderanno piacevolmente quel nuovo inquilino appena arrivato, che si è presentato in maniera così affabile e cortese.

# Quanto costa un piccolo gesto

La gentilezza ripaga, e parecchio, nella normale convivenza condominiale.

Salutare con un sorriso, offrirsi di portare le buste della spesa (magari a persone anziane), mantenere aperto il portoncino, spendere sempre una parola con tutti, sono piccoli gesti che costano poco e portano invece a grandi risultati in termini di qualità dei rapporti tra condomini.

Capiterà anche a te di sgarrare e di dover creare disagio agli altri condomini: ad esempio, ristrutturare l’appartamento o effettuare un trasloco, oppure avere un piccino che, poverino, piange tutta la notte. La gentilezza ti permetterà di avere un cuscinetto morbido che permetterà di tamponare gli eventuali disagi che andrai a creare a livello condominiale.

# Avvisa, sempre

Che tu debba organizzare il party dell’anno o semplicemente riorganizzare la disposizione dei mobili del soggiorno, avvisa sempre.

Anche il più burbero dei condomini, se avvisato per tempo dell’eventuale disturbo, sarà molto più disponibile nei tuoi confronti.

Nel caso davvero organizzassi una festa, oltre a comunicare l’orario di termine della baldoria, potresti invitare anche i vicini per un veloce brindisi insieme. Sono gesti che non costano nulla e sono molto apprezzati.

Conclusioni

Gentilezza, presenza e rispetto sono gli elementi chiavi per ottimi rapporti condominiali, che ti permetteranno di stabilire una piacevole convivenza con tutti gli abitanti del condominio.

Come ben noto, è molto più difficile creare buoni rapporti che instaurarne da subito di pessimi. In altre parole, basta anche un solo ‘sgarro’ per essere marchiati negativamente come condomini rumorosi, scortesi o maleducati.

E da qui la situazione potrebbe anche degenerare. C’è gente che ha dovuto vendere il proprio appartamento per via di rapporti condominiali pesantemente compromessi.

La soluzione è semplice: se hai deciso di vivere in un condominio, hai tutto l’interesse a creare un clima di ottima convivenza tra tutti gli abitanti.

One thought on “Come evitare di essere uccisi dagli altri condomini ed instaurare invece una insospettabile e piacevole convivenza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.