Se hai deciso di affittare casa, potresti trovarti nella situazione in cui il tuo mobilio, per quanto funzionale e anche ben manutenuto, è di vecchia fattura. Che ci sia un dito di polvere o che sia impeccabile come appena uscito di fabbrica, questo potrebbe costituire un forte disincentivo per il potenziale inquilino,  nonché abbassare il canone di locazione che può essere richiesto.

Quando si affitta, conviene sempre arredare la casa con essenzialità e gusto, ed è molto apprezzato che il mobilio sia nuovo e curato, con qualche opportuno (ed economico) elemento di design. Vediamo insieme , dalla più ‘ costosa ‘ alla più economica, tre soluzioni che ti permettono di tirare fuori il meglio dal tuo appartamento.

Soluzione #1 : Arredamento low cost

Non solo Ikea. Infatti il colosso scandinavo non è l’unica soluzione per arredare casa in maniera economica, proponendo soluzioni d’arredo a prezzi decisamente competitivi, come questa o ancora quest’altra.

Ogni città ha il suo mercatino dell’usato che può fornire delle ottime soluzioni a prezzi contenuti, come anche gli store che fanno ‘fuori tutto’ e gli outlet di periferia. Anche il portale subito.it  consente, con un minimo di ricerca, di trovare prodotti usati di buona qualità che permettono di arredare l’arredamento con semplicità ed in maniera economica.

Spendendo il tempo necessario, è possibile arredare un appartamento di due camere, soggiorno e cucina con una spesa che si aggira intorno ai 3500 euro. Non ci credi? Ti sfidiamo a controllare in autonomia, con la giusta ricerca potresti addirittura fare di meglio. E se ti sembrano tanti soldi, considera che un appartamento con mobilio moderno può essere affittato anche ad un prezzo del 20% superiore rispetto quello che viene richiesto per un appartamento vuoto o con mobili antiquati, permettendo di rientrare in tempi relativamente brevi dell’investimento fatto.

Soluzione #2: Portare a nuova vita il vecchio mobilio

Armandoti di stucco, carta vetrata, colori acrilici, pennelli e un buon rullo, potrai fare delle vere e proprie magie sul tuo vecchio mobilio. Ripulendo i mobili, scartavetrandoli, correggendo eventuali imperfezioni con lo stucco e lasciando asciugare, potremmo successivamente ridipingerli, e con i giusti accostamenti cromatici, ottenere dei risultati incredibili che ti permetteranno di avere un mobile nuovo e di design.

Con gli amici giusti, puoi proporre una pizza e una birra in cambio di qualche ora di lavoro nel tuo ‘Restaura Party’ in modo da accelerare i tempi ed ottenere consigli su come procedere nel restauro.

 

Foto da : http://kickasscrafting.blogspot.it/

Soluzione #3: Solo per veri creativi

Conosci i pallet? Anche conosciuti come bancali, i pallet ti consentono di creare a dei costi estremamente contenuti mobili, come ad esempio un divano o un letto, che con opportuni accorgimenti possono dar vita a soluzioni molto gradevoli.

 

                                Foto da: onfuton.com                       Foto da: pinterest.com

Oppure hai mai pensato di ottenere un comodino da una cassetta della frutta ridipinta di bianco?

comodino                                                             Foto da: pinterest.com

Oltre alla soddisfazione personale di realizzare tali soluzioni, questi elementi di arredamento possono far spiccare in maniera notevole il tuo appartamento rispetto alla concorrenza. Creatività e un paio di weekend di lavoro possono farti risparmiare parecchi soldi e garantire al tuo appartamento quel tocco di unicità che permetterà di affittarlo in tempi decisamente più rapidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.