Nota d’aggiornamento:

Voglio chiarire un concetto, viste le molte domande che ho ricevuto a riguardo: ritengo che si possa assolutamente vivere di trading, ma non sarà mai come timbrare il cartellino. Ho voluto sfatare un mito troppo spesso propagandato e che crea false illusioni. Vivere di trading si può, non significa però portare a casa lo stipendio ogni mese, in quanto potranno sempre capitare mesi in perdita.


Ciao ragazzi, ciao da Andrea Unger. Una domanda che spesso mi viene posta è come faccio a costruirmi una rendita mensile col trading, oppure, girata in altra maniera, vorrei fare questo perché vorrei costruirmi una rendita mensile o aggiuntiva o addirittura sostitutiva, uno stipendio no?

Ecco, inizio col dire che non reputo molto saggio ragionare in questa maniera perché vedendo quello che succede a me, quello che succede a tanti trader miei colleghi, vi posso assicurare che la stabilità delle entrate del trading non è così lineare come servirebbe per questo obiettivo.

Ci sono mesi in perdita, è normalissimo, fa parte del trading, è importante che nel lungo periodo ci sia il guadagno.

Però, nel caso della rendita mensile, se dovesse essere addirittura lo stipendio, vi rendete conto che guadagnate 1, 1, 1, se poi perdete 3, ritornate al punto di partenza. Magari avete speso qualcosa, siete pure sotto, oppure avete bisogno dei soldi, non potete permettervi cadute di questo genere. Quindi l’idea che a volte viene anche proposta del trading for income, o cose di questo genere, in realtà è un modo markettaro di vendere una cosa che non è, in realtà, possibile.

Oddio, ci sono tanti modi che assicurano andamenti abbastanza lineari delle entrate, voi salite, salite, salite finalmente, vi sentite in cima, vi sentite arrivati. Però quei metodi nascondono spesso quel rischio che tutto di colpo succede questo. Io non sto qua a gufare, non è che voglio gufare, però è un dato di fatto, è vero, ci sono fondi, fondi internazionali che hanno mostrato equity line di questo genere e questo risultato. Perché il metodo che adottavano per permettere questo, aveva questo rischio e prima o poi qualcuno bussa alla porta e chiede il tornaconto, e quello è quello che succede.

Caso estremo? No, è un caso che bisogna considerare, allora non è che questo mese qua sarete per forza in vacanza e non state adoperando e quindi lo saltate. Non lo potete sapere, se lo sapeste, fareste l’opposto e guadagnereste tutto questo. Il problema è proprio che non c’è quella linearità nell’andamento di qualsiasi strategia, ce ne sono alcune che sono lineari per tanto tempo fino al momento in cui non lo sono più, ma quando quelle non lo sono più, fanno tanto male.

Poi ci sono quelle che invece fanno così, io sono arrivato da qui a lì però come ci sono andato? In questi momenti qua come mi sentivo? Insomma, sono tutti problemi che ci sono, bisogna essere coscienti, bisogna essere pronti ad affrontarli, però se uno parte con l’idea della rendita mensile non può passare attraverso questo andamento e non può rischiare questo.

So di dare una delusione a molti dicendo questo, so che molti colleghi trader, in questo momento, stanno magari ridendo di me perché pensano che io sia una donnicciola spaventata in realtà questi casi… questo lo conosco perché ne ho visti tanti, di questi ne ho visti alcuni ma so che sono alquanto dolorosi e non vorrei mai trovare qualcuno che mi viene a dire “tu mi hai promesso questo e poi è successo questo”. Io ti metto in guardia, questo può succedere, quello succede. In ogni caso, uno e l’altro, questo non c’è. Ci sarebbe se poi qui c’è un altro capitombolo ed è quello che noi vogliamo evitare.

Per cui, ragazzi, il trading deve essere una passione, un hobby forse, può essere un lavoro, ma bisogna essere coscienti che non è il lavoro dalle 9 alle 5, per fare quello fate i lavoratori dipendenti. Adesso voi direte che non c’è lavoro, sì ma questo vuol dire rigirare il problema dall’altra parte, il problema è che il trading non è la soluzione allo stipendio sicuro, ecco, e chi vi fa credere questo è in malafede a mio avviso.

Per cui il trading è affascinante, è bello, può essere profittevole, può essere fonte di soddisfazione, però non sarà mai fonte di una piena tranquillità economica, tantomeno quella del classico impiegato che porta a casa lo stipendio ogni fine del mese. Ragazzi, c’è da rimboccarsi le maniche, c’è da studiare, si può guadagnare ma non si può immaginarsi la rendita costante mensile perché, in effetti, è difficilissimo che ci possa essere per un tempo sufficientemente lungo a garantirci la tranquillità.

Ciao ragazzi, alla prossima.

Diventa un Trader Sistematico >>

One thought on “Avere una rendita mensile con il trading”

Comments are closed.