Ciao ragazzi, ciao da Andrea Unger.

Una domanda che alle volte mi viene posta è: “Quanta leva usi?”

Dunque per quanto lecita la domanda, la reputo molto pericolosa come atteggiamento mentale nei confronti del trading.

Chiedere quanta leva utilizzi o quanta leva ho utilizzato per esempio in un campionato o quanta ne usi abitualmente nel trading di tutti i giorni, in un certo modo presuppone il vedere il capitale a disposizione come qualcosa da utilizzare il più possibile.

O per lo meno ci si domanda fino a che punto utilizzarlo, fino a che punto sfruttarlo, spremerlo.

E questo è a mio avviso sbagliato, pericoloso.

Pericoloso ovviamente perché quanto più si spinge sull’acceleratore nel trading, tanto maggiori possono essere le conseguenze negative se le cose vanno male.

La leva è parte integrante del trading, ma ovviamente va usata solo per certi scopi e partire dalla leva per il calcolo di quanto esporsi e via dicendo, è un modo pericolosissimo di procedere, perché si parte sempre con l’obiettivo del guadagno in mente e non si pensa di solito a quelle che possono essere le perdite.

Il procedimento invece che si dovrebbe seguire è quello di partire sempre dalle perdite.

Io dimensiono quello che vado a fare cercando di tutelarmi nel caso le cose andassero male.

Tutelarmi come?
Quello dipende dal profilo di rischio di ciascuno.

Io se questa cosa va male non voglio perdere più di tot per cento del mio conto.

Perfetto, faccio i conti e vedo quanto può essere grande la posizione.

Se con un lotto intero e uno stop di 50pip per dire, perdo 500 dollari e 500 dollari è supponiamo troppo, più di quella percentuale che io voglio perdere, chiaramente ridurrò quel lotto a n mini lotti o micro lotti a seconda nel conto a disposizione.

Se, come suggerisco io, si sta sotto il 2 per cento di perdita per operazione, come obiettivo nel caso in cui le cose vadano male, si prende il proprio conto, 10 mila dollari supponiamo 2% è 200 dollari.

Ecco se il mio stop è a 50 pip quanto grande deve essere la mia posizione perché 50pip siano 200 dollari?

Questo è il calcolo che va fatto.

Non vi dico quanto fa perché voglio che ci pensiate voi in maniera da allenare la mente o molto più semplicemente creare magari un file in excell che basta mettere i numerini e vi restituisce quello che serve.

Quindi la leva, per dire, verrà usata perché ovviamente quando io apro la posizione, il broker non mi bloccherà tutto l’importo della posizione perché è parte integrante di quello.

Però quando mi chiedono quanta leva usi, non lo so sinceramente, perché io parto sempre dal controllo delle perdite e non ho mai guardato quanto occupo del mio conto.

O meglio non l’ho fatto sui future, mi sono accorto che a livello di margini in giornate in cui ho tante posizioni aperte, quindi tanti sistemi che lavorano assieme, di fatto arrivo a circa un terzo di margini di quello che è il conto in totale.

Quindi, voglio dire, mi sembra di essere molto lontano dall’utilizzo pesante dei soldi a disposizione.

Che poi dopo uno possa dire “Si, ma allora sei stupido che tieni tutti i soldi lì, che non servono in realtà, perché se un terzo basta per per fare quello che devo fare perché ci tieni tutti gli altri soldi?”

Sì, la questione non è irrilevante, ne parleremo magari più a fondo in un altro video, però di fatto partendo sempre da un presupposto di dimensionamento a seconda del capitale, quel capitale è necessario perché non potrei dimensionare la posizione così.

Che poi dopo, come dicevo, potrei allocare quegli altri soldi in esubero, in eccesso, diversamente è un discorso diverso anche quello pericoloso, merita una trattazione a parte, che non si può esaurire in pochi minuti.

Per cui ragazzi, non so che leva uso, so che i future sono già leva e via dicendo, ma insomma non è quello il punto.

Partire dalla leva è pericoloso perché può indurvi a correre troppo e quando si corre troppo si scoppia e si rischia davvero.

Non voglio portare iella a nessuno, però è vero perché come tutte le cose, quando si esagera si rischia grosso di solito.

Quindi ragazzi, occhio con la leva, partite sempre dall’idea di quanto potete permettervi di perdere e agite poi di conseguenza cercando di proteggere quel tipo di obiettivo.

Ciao ragazzi, ci vediamo la prossima volta ciao da Andrea Unger.

 

Diventa un Trader Sistematico >>


articolo originale disponibile qui: https://blog.ungeracademy.it/2018/06/15/come-usare-la-leva-nel-trading/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.